maggio 28, 2008

Transgenìe

Passano gli anni, il globo si surriscalda, le specie si estinguono, ma i volatili mutanti cernuschesi resistono e non cambiano le loro merdose abitudini. Speriamo che la pioggia di stanotte abbia fatto un po' di pulizia, perché la voglia di andare ai rulli è sotto lo zero.
E poi che senso ha andarci quando piove?

maggio 25, 2008

In sincronizzazione con il dispositivo

Nella primavera del 1998 (aprile?) io ero a Trieste, in fuga entropica.
E c'erano le case di Trieste, con gli scuri scrostati dal tempo, dalla bora.
E c'era caldo, perché eravamo in camera con le finestre aperte, ascoltando Mellon Collie a tutto volume: che tutta la via sentisse, se non aveva avuto mai l'occasione.
Poi ci siamo addormentati con le labbra appoggiate, e al risveglio (non credo fosse passato molto tempo), eravamo ancora così.
Il nick, come è adesso, è nato quella sera. E tale è rimasto.
OK l'ho detto, ci ho messo giusto quei dieci anni...

maggio 24, 2008

A volte la soluzione più semplice è lì davanti ai tuoi occhi



Sia messo agli atti che stamattina, dopo rapida presa di coscienza, si è proceduto in questo senso.

Ma che cazzo stavo aspettando?

maggio 20, 2008

Cheesecake - Le ricette di Nonna Rumi

Un Simone Rovati visibilmente sotto effetto di sostanze stupefacenti (complimenti a lui, ma soprattutto alla produzione che non lo ha censurato, a meno che non l'abbiano impalato dopo la messa in onda...), ha appena finito di spiegare su Gambero Rosso Channel la ricetta per una cheesecake light.
Riporto con poca precisione, un appunto per quando avrò voglia di, quando capiterà che, quando avrò lo spazio per. Se la fate ditemelo, se avete voglia di, se vi è capitato che, se avete lo spazio per, se avete qualcuno cui.

Servono
250 grammi di philadelphia
250 grammi di ricotta di mucca
100 grammi di mascarpone
un po' di panna montata
baccello di vaniglia
zucchero a velo
E questo per chi sa che fare basta e avanza senza troppe descrizioni e altre dosi

biscotti secchi tipo i digestive
lamponi da squacchiare col frullatore a immersione (lo squacchiamento serve per ammorbidire il biscotto)
lamponi da integrare nel composto bianco a pois neri (squacchiandoli con delicatezza)
lamponi per decorar la tortina

e se non vi piacciono i lamponi metteteci altro, insomma, un po' di fantasia, tanto per.

buona serata da Nonna Rumi

maggio 09, 2008

Iron Man


Titillarsi sull'IMDB

Oh-come-è-divertente-Iron-Man!

Se c'è una cosa che mi piace, in qualsiasi film, sono i preliminari: quelle scene in cui ti rendi conto che si stanno mettendo le basi per il BEM BEM SBADABRAM. E Iron Man è petting pauroso... ti tira finché non arriva il momento giusto, e ZAC ti scodella la perla. Poi ricomincia il petting, e ancora ZAC, orgasmo multiplo.
Iron Man è riuscito davvero bene: il fatto è che Robert Downey Jr. è troppo nella parte (ringraziamo la clinica che periodicamente lo disintossica e il personal trainer, ottimo lavoro), e persino la Triglia Lessa riesce in un'impresa finora mai vista, ossia essere simpatica ed espressiva. Solo Jeff Bridges non si sforza di emergere dal costume che gli hanno disegnato addosso, ma è il cattivo in un film Marvel, quindi è giusto che sia così.
Gli effetti speciali della IL&M si dimostrano sempre una spanna sopra qualsiasi altro tentativo di imitazione. L'armatura è bellissima, luccicante, addirittura sexy in alcuni dettagli.
Bello, bello, due ore di sano godimento sfracassone con un garbo davvero particolare.

maggio 06, 2008

The Illusionist

*Niente foto per questo film, tanto è meglio non guardarlo*
Su IMDB

Edward Norton mi piace come attore. In The Illusionist ha messo in mostra tre difetti.
1- Sta invecchiando male.
2- Se è diretto di merda anche lui diventa un attorucolo da strapazzo.
3- Assomiglia al mio professore di matematica del liceo (e questo è imperdonabile).
Niente salva The Illusionist, né il sopracitato, né il tondo sedere di Jessica Biel, né la storia.
Non so come descrivere il disgusto provato nel vedere questo film, dove nulla va bene.
Cosa ci può salvare da tale sventura? Io ho trovato fortuitamente un cocktail micidiale del quale passo la ricetta: bere prima di cena una birra Moretti da 33 cl, ingurgitare risotto e spolverare con una pastiglia Moment Act. Se non avete esagerato con l'alcool o con il Moment (che finireste all'ospedale), a tre quarti di film inizierà un trip sonnolento che vi libererà dall'incombenza di guardarlo con troppa attenzione.
 

Puffetti rosa - Un blog riaperto. Puffetti Rosa is Designed by Serena